sabato 26 luglio 2014

L'immagine è in CONTINUA EVOLUZIONE e mai statica. Come? Scopriamolo insieme...

Nel libro "L'immagine è un oggetto" di Paolo Schianchi (a cui ho già accennato), viene analizzato come un'immagine si differenzi da altre molto simili in base al messaggio che vuole trasmettere, al testo che la accompagna, al contesto in cui è stata scattata e alla persona che lo riceve.
Prendiamo la foto di un'opera scultorea: se scattata all'interno di un museo l'immagine avrà soltanto carattere informativo, ma se la stessa scultura la fotografiamo con davanti una persona che sorride all'obbiettivo, sicuramente questa foto vi dirà principalmente che quella persona è stata lì.
Se la stessa statua poi la spostiamo in un parco e immortaliamo dei bambini che corrono e giocano intorno a questa, sicuramente guardando la foto lo sguardo del pubblico cadrà sui bambini e la statua diventerà parte del contesto.
Per non parlare poi del testo che può accompagnare questa immagine. Qualsiasi immagine può assumere significati e valori diversi se accompagnata da un testo piuttosto che un altro.
Ma c'è un ultimo fattore importante da tenere sempre in considerazione: il messaggio di un'immagine può assumere un diverso significato a seconda della persona che lo riceve. E questo rende l'immagine stessa VIVA, in continuo movimento, unica. Perché il suo significato è legato alla vita personale di ciascuno, e quindi ciascun significato è unico e diverso dagli altri come unica e diversa è la persona che lo percepisce.
Per cui una statua, scolpita (per esempio) tanti anni fa come omaggio dell'artista ad un suo committente, posizionata in un museo mi ricorda quello che ho letto sui libri a proposito dell'opera e dell'artista, mentre posizionata in un parco mi racconta i pomeriggi passati da bambina a giocare lì insieme a mia nonna. Eppure non è la stessa statua?

Questa percezione che ciascuno di noi ha di un'immagine e che nasce da tutti i fattori che sopra abbiamo citato, non è altro che il Visual, e chiunque voglia fare business sfruttando il Visual Marketing dovrà assolutamente tenerne conto.